Avere un piano marketing nel settore turistico è fondamentale ed è fondamentale gestire anche la parte on-line.

L’utilizzo del web nella programmazione dei viaggi è ormai estremamente comune in tutte le fase della pianificazione, ad esempio: nella ricerca delle mete, nella ricerca di informazione e punti da visitare, nella ricerca di ospitalità e ristoro; in pratica è possibile pianificare con estrema minuziosità ogni tappa tenendo conto persino di itinerari e tempi di percorrenza.

Proprio per questa ragione immagino tu sia curioso di vedere degli esempi di marketing del territorio; ti sei reso conto di questa necessità e ora vuoi raccogliere qualche informazione prima di mettere a punto un piano di marketing turistico.

Strumenti on-line piano di marketing turistico

Prima di vedere gli esempi vediamo un po’ quali possono essere le parti fondamentali di un piano di marketing territoriale:

Sito internet

Può sembrare scontato, lapalissiano, ma tutto parte dal sito internet, senza esagerare: se non sei online non esisti. Senza contare che attraverso il sito internet puoi “presentarti” e mettere in evidenza tutte le maestosità del territorio, agganciando così l’attenzione del potenziare visitatore. Attraversi il sito puoi anche fornire dei servizi molto utili, che semplificano la vita al visitatore, ad esempio puoi creare una mappa che perette con pochi click di stabilire distanza e tempi di percorrenza rispetto alle diverse attrazioni circostanti. Non male vero? Il sito internet è davvero un investimento destinato a ripagarsi da solo se realizzato professionalmente.

Social network

Sempre per il principio che se non sei on-line non esisti anche i social sono un aspetto fondamentale. Ma in questo caso vige la regola: “pochi ma buoni”. Mi spiego, non ha senso aprire tutti gli account social del mondo, compresi quelli sconosciuti, per poi non aggiornarli mai per mancanza di tempo, fidati non lo fare, è come non averli. La chiave per il successo nei social è utilizzarli, con coerenza e costanza, mi spiego: se ho la pagina Facebook, ci pubblicherò tutte le novità più fresche e succulente. Ad esempio c’è una fiera di paese e tu sei coinvolto? Post e foto su Facebook; c’è un importante avvenimento a livello territoriale? Post;  hanno completato il restauro di un’attrazione e ora può essere ammirata in tutto il suo splendore? insomma hai capito dai: POST! Infine sui social è possibile lasciare delle recensioni che fanno sapere agli utenti com’è andata l’esperienza, anche questa è un aspetto da non sottovalutare.

App per dispositivi mobili

Spesso, non sempre, ha senso creare un’app per i dispositivi mobili. Il vantaggio dell’app è quello di poter mandare notifiche e tenere aggiornato il visitatore, oppure di fornire un servizio eccellente che lo stupisca. Per esempio, potrebbe essere sviluppata un’app che rileva la posizione usando il GPS e tutte le volte che l visitatore si avvicina ad un punto di interesse riceve una notifica con le informazioni principali e il collegamento alle indicazioni per raggiungerla. Questo era solo un esempio, ma si possono creare app per gli usi più disparati.

Marketing e Pubblicità

(che per la cronaca sono 2 cose diverse)

Attraverso internet è anche possibile farsi conoscere, utilizzando strumenti come: il posizionamento sui motori di ricerca (attraverso la creazione di contenuti strategici ottimizzati per comparire nei primi posti delle ricerche su Google); pubblicità a pagamento su Google, è si su Google è anche possibile “barare” e pagare per comparire nelle prima posizione per determinate ricerche; pubblicità a pagamento su Instagram e Facebook. Ovviamente dal momento che la pubblicità si paga, vale la pena fare un bilancio costo / benefici.

OTA (Online Travel Agencies)

Cosa sono le OTA? Per farti capire sto parlando di servizi come Booking.com, che fanno comodo, sono veloci, ma c’è un piccolo problemino, chiedono delle commissioni piuttosto alte, all’incirca 17 – 20%. In molti hanno già cominciato a cercare soluzioni alternative, es. la pubblicità su Google Ads (prima Google AdWords) oppure associazioni territoriali di strutture alberghiere che fungono da database dove può essere fatta una valutazione imparziale delle strutture, senza condizionare le strutture con guerra dei prezzi al ribasso di Booking.com

Nulla toglie che la tua offerta deve aver un senso rispetto al mercato e alla concorrenza, non c’è marketing on-line o off-line che tenga, se la proposta non funziona, se i prezzi sono troppo alti o troppo bassi oppure il tuo prodotto o servizio non è corretto, i soldi spesi nel marketing sono soldi bruciati.

Ora che hai una panoramica generale degli strumenti più utilizzati passiamo a qualche esempio pratico di piano di marketing turistico fatto da noi di e-Lios.

Madonie 2.0: sito e app

Il progetto per l’area delle Madonie è uno sforzo territoriale che comprende 30 comuni e oltre 300 POI (punti di interesse).

Gli strumenti implementati per questo territorio sono stati sito internet e app mobile.

Il sito internet può essere utilizzato come una guida turistica del territorio, infatti i POI sono stati distribuiti sulla mappa dopo aver raccolto dati georeferenziati (coordinate geografiche satellitari) ed è possibile creare itinerari per la propria visita.

Per questo scopo è stata creata anche un’app che è in grado di inviare notifiche coerenti con la posizione rilevata dal GPS del dispositivo e da anche la possibilità di condividere le proprie impressioni sui punti di interesse, così da innescare conversazioni costruttive.

L’app e il portale racchiudono anche altri servizi che mirano al coinvolgimento:

  • Una raccolta dei sentieri tracciati dal CAI
  • I tour virtuali interconnessi tra di loro
  • Fotografie di mete del territorio in alta definizione

Magna Via Francigena: sito, app e web marketing

Il portale e l’app è stato realizzato per mettere in evidenza la zona territoriale della Magna via Francigena per conto del comune di Castronovo di Sicilia.

Il sito e l’app permette ai visitatori di fare itinerari per raggiungere i punti di interesse, ma contengono anche indicazione per percorsi di trekking e persino percorsi da fare in bicicletta.

E’ stata anche data la possibilità di rendere il servizio interattivo su due fronti, quello del gestore del sito, attraverso la raccolta delle News che raccontano il territorio istante per istante e, dall’altro lato, la possibilità per gli utenti di commentare e condividere i contenuti di sito e app

Rappresentazione Ultima Cena di Leonardo Da Vinci

L’azienda iGuzzini aveva la necessità di una rappresentazione dell’intervento fatto per il rinnovamento dell’illuminazione dell'”Ultima Cena” di Leonardo da Vinci in occasione di un esposizione allo Show room di Milano.

Attraverso l’applicativo ZoomOpera realizzato da noi di e-Lios è stato possibile rappresentare l’opera su uno schermo touch screen di grandi dimensioni, in modalità interattiva. Infatti  ZoomOpera permette al visitatore di Zoommare su punti rilevanti dell’opera e visualizzare anche informazioni per iscritto rilevanti.

Soluzioni marketing turistico

Se vuoi implementare soluzioni di marketing turistico personalizzate per le tue necessità puoi contattarci direttamente per una consulenza nella quale possiamo valutare la migliore strategia per il tuo caso specifico.

Contattaci per una consulenza

Categories: NewsTurismo

Related Posts

News

Marchio d’area

Cosa si intende per marchio d’Area? Il marchio d’area è un’aggregazione di strutture ricettive in tutte le sue forme (alberghi, agriturismo, bed & breakfast, ostelli, case di vacanza, camping ecc.), di ristoro, ma anche strutture Read more...

Industria 4.0

Il MES a supporto dell’uomo, il bilancio e-Lios su MECSPE18

Si è chiusa sabato 24 marzo la 17esima edizione di Mecspe Parma, il più grande appuntamento dedicato alle innovazioni per l’industria manifatturiera, quest’anno focalizzato sull’Eccellenza della tecnologia applicata all’industria. e-Lios l’unica realtà ‘digital’ ad esporre Read more...

News

Realtà aumentata per accrescere il tuo business

Cos’è la realtà aumentata La realtà aumentata, anche detta AR o Augmented Reality in inglese, è una tecnologia che permette di aggiungere uno strato informativo alla realtà osservata. La differenza con la realtà virtuale è Read more...