Dice Antonio Alunni – Adottare un MES è stato un fallimento per ben 2 volte, ma da quando lavoriamo con e-Lios e Horsa tutto è cambiato. –

Nella giornata del 15 ottobre si è svolto un incontro a Confindustria Umbria di Perugia sui benefici del MES per l’automazione del processo industriale, rivolto alle industrie di produzione del territorio umbro.

A parlare Bruno Carminati di Festo, Cesare Tarricone di Horsa, Bruno Carminati di Fucine Umbre e presidente di Confindustria Umbria.

Noi di e-Lios siamo stati chiamati a partecipare in qualità di partner tecnologico di sviluppo operativo di Horsa, azienda specializzata nello sviluppo industriale attraverso l’automazione.

Gli argomenti principali della discussione sono stati: quale approccio scegliere per iniziare l’automazione attraverso un sistema MES e raggiungere lo standard industria 4.0, l’obbiettivo “Paperless” per non avere più documenti cartacei durante la produzione, il reporting in tempo reale e la riduzione degli sprechi, in termini di materiale ma soprattutto in termini di tempo.

Un tema ulteriore è però emerso dai 3 interventi: l’utilizzo di strumenti informatici per l’automazione industriale non è un processo banale, il rischio di “informatizzare lo spreco” è dietro l’angolo, pertanto è fondamentale la scelta a monte di partner capaci ed il tracciamento di una strategia adatta all’azienda.

Categories: Industria 4.0News

Related Posts

Industria 4.0

Timbrature web

Vuoi sfruttare il web per registrare le timbrature dei dipendenti della tua azienda. Ti assicuro che è più semplice di ciò che sembra, ciò che ti serve è un software in cloud ed un dispositivo Read more...

News

Programma gestione appuntamenti, PRE-NOTA

PRE-NOTA e’ il Programma gestione appuntamenti on-line dedicato a pubblica amministrazione, musei e privati. Dopo la recente epidemia di coronavirus è diventato più che mai importante evitare file e assembramenti provocati da sovraffollamenti per la fornitura di Read more...

News

VISIT INDUSTRY MARCHE – POR FESR 2014-2020

e-Lios partner del progetto “Cultural Heritage & Industrial Tourism” che ha dato vita a VISIT INDUSTRY MARCHE, incrementando così la domanda e l’offerta turistica innovativa legata alle tradizioni produttive del territorio marchigiano, con particolare riferimento Read more...