Il team di e-Lios è stato incaricato dalla Regione Marche per la gestione del sistema di autenticazione Cohesion per le Pubbliche Amministrazioni, già utilizzato da 140 comuni, province ed aziende ospedaliere.

Con il DPCM del 24 ottobre 2014 sono state definite le caratteristiche generali del sistema SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale attraverso cui i cittadini possono avere libero accesso a tutti i servizi online delle Pubbliche Amministrazioni e dei privati aderenti, con un’identità digitale unica.

All’interno del sistema SPID si trovano differenti ruoli:

  • Il Gestore delle Identità, o Identity Provider (IdP), che fornisce le credenziali di accesso e gestisce i processi di autenticazione;
  • Il Fornitore di Servizi, o Service Provider (SP), che gestisce le autorizzazioni attraverso il login ed eroga i servizi;
  • Il Gestore di Attributi qualificati, o Attribute Authority (AA), che fornisce attributi (stati, ruoli, titoli, cariche) agli utenti, finalizzati alla fruizione dei servizi.

Il sistema SPID è diviso in tre diversi livelli di sicurezza:

  • Il primo livello permette di accedere ai servizi attraverso un nome utente ed una password scelti dall’utente;
  • Il secondo livello, attraverso un nome utente ed una password, insieme ad un codice temporaneo (one-time password) fornito attraverso SMS o App;
  • Il terzo livello, attraverso un nome utente ed una password, insieme ad un supporto fisico per l’identificazione, come una smart card.

Definite tutte queste caratteristiche del sistema SPID, è stato quindi necessario portare avanti un’evoluzione nella componente Service Provider del sistema di autenticazione Cohesion per interfacciarsi con gli Identity Provider SPID, mantenendo contemporaneamente la retro-compatibilità per continuare a garantire il servizio di autenticazioni a tutte quelle applicazioni che già in precedenza utilizzavano Cohesion.

Nel febbraio 2021 la Regione Marche ha firmato una convenzione con l’Agenzia per l’Italia digitale (AgID) ed è diventata ‘soggetto aggregatore SPID full’, rendendo Cohesion utilizzabile come aggregatore per tutti gli Enti che desiderassero usarlo come tramite per l’integrazione delle proprie applicazioni Web con SPID, continuando così a valorizzare il proprio ruolo di intermediario tecnologico per la trasformazione digitale dei Comuni del territorio.

La lista dei servizi richiesti dalla Regione Marche al team di e-Lios è composta da:

  • Servizi di Sviluppo Software, come ampliamento delle funzioni presenti e sviluppo di nuove, quindi modifiche al software e sviluppo di nuovi moduli, tra cui la classificazione dei sistemi e gestione dei login in base alla tipologia (sistemi di servizi al cittadino, sistemi per il personale delle PA e sistemi ad accesso misto, completi di servizi al cittadino integrati con componenti gestionali per le PA), il monitoraggio delle statistiche, la revisione delle componenti obsolete ed ottimizzazioni nel codice, l’aggiunta al Service Provider della funzionalità ‘Entra con EIDAS’ ed altri;
  • Servizi di manutenzione evolutiva (MEV) e correttiva/adeguativa (MAC), quindi la pianificazione di tutti gli interventi di manutenzione diagnosi e rimozione delle cause ed effetti di eventuali incongruenze o malfunzionamenti;
  • Servizio di assistenza tecnica sistemica ed interventi a chiamata per la risoluzione problemi, quindi operazioni di controllo e manutenzione periodica ordinaria dei sistemi.

Con l’introduzione del Decreto Semplificazione e Innovazione Digitale (Legge n. 120/2020) le Pubbliche Amministrazioni si affidano ad esperti del settore per rispondere alle esigenze innovative del nostro Paese, con lo scopo di ridisegnare la governance del digitale, accelerare la digitalizzazione dei servizi pubblici e semplificare i rapporti tra cittadini e PA stesse. In questo modo sarà più facile usufruire dei servizi online e ne deriveranno vantaggi in termini di semplificazione e sicurezza nelle procedure, ed e-Lios è stata scelta dalla Regione Marche per portare a termine questo importante percorso.

Categories: News

Related Posts

News

Industria 4.0, innovare per crescere

Giorni fa, all’evento Industria 4.0 organizzato da Confindustria Macerata sui temi della cosiddetta “quarta rivoluzione industriale“, sono stati molti gli spunti offerti dal moderatore del convegno, Sebastiano Barisoni, Vice Direttore Esecutivo di Radio 24 – Read more...

Industria 4.0

Tecnologia RFid, come funzionano i lettori di radiofrequenze e i tag

La tecnologia RFid è composta da 3 componenti: un lettore uno o più tag un sistema informatico di elaborazione dei dati Questa tecnologia utilizza delle frequenze radio definite attraverso la normativa ISO allo scopo di Read more...

Industria 4.0

CRM cloud

Il CRM cloud è l’unione del CRM (Custom Relationship Manager)  e la tecnologia cloud in tutti i suoi aspetti. CRM cos’è Giusto, cos’è questo CRM? Il CRM è un software creato allo scopo di migliorare Read more...