Come creare un sito web professionale

Per creare un sito aziendale per prima cosa,  ti consiglio di rivolgerti a professionisti qualificati; perché sebbene è possibile creare un sito web a costo zero ovviamente, a meno che tu non sia un programmatore, è estremamente difficile ottenere un risultato professionale.

La prima domanda da porsi quando si vuole creare un sito internet professionale per la propria azienda è: perché voglio creare/aggiornare un sito internet?

È infatti molto importante capire gli obbiettivi del sito aziendale, per poi capire con quale tecnologia realizzarlo, le scelte sono principalmente 3.

1 – Hai bisogno di aggiornare e pubblicare in continuazione nuovi contenuti testuali, video, audio e immagini, o semplicemente di una vetrina nella quale far vedere al mondo i tuoi prodotti o servizi?

Allora probabilmente avrai bisogno di un Content Management System o CMS per abbreviare.

Quello che ti consiglio è sceglierne uno tra i più utilizzati, la scelta quindi ricade tra WordPress, Drupal e Joomla; il più popolare e spesso preferito dai professionisti è WordPress.

2 – Hai un magazzino organizzato e hai deciso di provare a vendere il tuo prodotto su internet?

Allora avrai bisogno di integrare un e-commerce su piattaforme come PrestaShop, Magento oppure sul popolarissimo plug-in di WordPress WooCommerce.

3 – Hai bisogno di un applicazione web potente con funzionalità specifiche, che non ricade in una delle categorie precedenti.

La soluzione in questo caso è lo sviluppo di una web app che verrà costruita, in base alle casistiche, con un framework open-source (Laravel, Slim, SymfonyExpress ecc…) oppure con un framework close-source (es. ASP.NET della Microsoft).

Una volta che si è capito l’obbiettivo del sito internet e di conseguenza si è scelta la tecnologia, è estremamente importante comprendere chi andrà a modificare ed aggiornare il sito internet dell’azienda.

Gestire sito internet

Per rendere possible la gestione del sito aziendale anche ai non programmatori è necessaria l’implementazione di un back-office.

Ma ho un grandiosa notizia, tutte le piattaforme commerciali che ho citato, quindi: WordPress, Drupal e Joomla per quanto riguarda i CMS; PrestaShop, Magento, WooCommerce per quanto riguarda gli e-Commerce, sono già provviste di back-office semplici ed ordinati e questo ti permette ovviamente di risparmiare parecchio denaro.

Nel caso delle web app personalizzate il back-office deve essere realizzato da zero, il che garantisce il massimo della libertà in fase di sviluppo ma ovviamente è molto dispendioso in termini di costi e di tempo.

Forse sono stato un po’ troppo tecnico fino qua e quindi ti ho confuso, magari ti stai chiedendo: “E quindi con tutta questa scelta cosa dovrei fare?”

Il mio consiglio è quello di utilizzare WordPress, a meno di esigenze specifiche e definite. Pensa che il 30% di tutto internet è fatto in WordPress, ci sarà una ragione.

Eh sì, è una piattaforma veloce e flessibile, probabilmente la migliore al mondo.

È possibile estendere le potenzialità di WordPress attraverso una libreria immensa di plug-ins gratis e a pagamento o anche svilupparne di nuovi da zero.

Lo stesso discorso vale per i template, quindi l’aspetto del sito è personalizzabile al 100%.

Te lo ripeto, a meno che la tua azienda non abbia delle esigenze speciali probabilmente WordPress è la soluzione più semplice, facile da utilizzare, da implementare ed economica.

Social network per aziende

È importante fare un discorso sui social network aziendali.

La parola d’ordine è “pochi ma buoni”, ci sono siti aziendali che hanno collegamenti a tutti i social network, ma poi 3 di questi link non funzionano, 4 esistono ma non vengono mai aggiornati e 1 o 2 vengono mantenuti con una certa frequenza.

Questo può far pensare all’utente che clicca sul link “sbagliato” che tu una strategia social non ce l’abbia proprio.

Quindi, che si fa.

Si scelgono 2 massimo 3 social in base a dove è meglio promuovere i prodotti della tua azienda e si cerca di pubblicare almeno una volta a settimana, a questo punto i tuoi social possono essere linkati al tuo sito internet senza problemi.

Se la strategia social ha grande importanza per il tuo business puoi anche inserire un feed dei social all’interno delle pagine del sito.

In parole più comprensibili, se usi molto Facebook puoi inserire nel sito una finestra navigabile del muro di Facebook della tua pagina aziendale.


Il sito aziendale adatto a te

Noi di e-Lios siamo appena tornati dalla presentazione e formazione sulle funzionalità del nuovo sito internet che abbiamo realizzato per l’ospedale “ASST Valle Olona di Busto Arsizio”, che sarà molto presto on-line.

Per loro come, ho detto poco fa, abbiamo realizzato il nuovo portale web. Come potresti aver intuito abbiamo utilizzato la piattaforma WordPress, per la quale abbiamo sviluppato dei plug-in ed un template personalizzato per la loro particolare esigenza.

Durante le sessioni di formazione abbiamo raccolto impressioni entusiaste per la piattaforma e le personalizzazioni apportate.

Realizza anche tu sito aziendale di cui essere fiero!

Contattaci per una consulenza gratuita, sceglieremo insieme in base alle tue esigenze la piattaforma più adatta per realizzare il tuo sito internet aziendale.

Contattaci per una consulenza

Related Posts

News

A BIT Milano, da noi il turismo è esperienza digitale.

di Silvia Ilari (comunicazione, eventi e social media) Chi decide di partire, oggi, non è più un semplice turista ma un viaggiatore. Nel settore travel, sempre più contaminato dal digitale, centrale è l’esperienza. La destinazione Read more...

Industria 4.0

App rilevazione presenze

Vuoi usare un app di rilevazione presenze per monitorare le entrate/uscite dei dipendenti? E’ molte semplice, per farlo ti servono sole 3 cose:

News

L’hackathon più grande d’italia a Camerino, con e-Lios a fianco di Unicam

L’hackathon “Hack.developers” ha chiuso i battenti domenica, una maratona di sviluppo digitale che ha visto coinvolti più di 800 sviluppatori in tutta Italia. 116 team in 24 città italiane hanno lavorato, in contemporanea, sulle diverse Read more...