Nelle giornate di mercoledì 9 e giovedì 10 ottobre 2019 si tiene il workshop NET MAKERS destinato agli esperti di reti, organizzato dal consorzio GARR che si occupa della rete italiana a banda ultra-larga dedicata alla cultura.

Noi dell’azienda e-Lios, impegnati nello sviluppo informatico della città di Camerino e in progetti di recupero e sviluppo post-sisma, non potevamo mancare.

A partecipare all’evento sono stati Matteo Lezzi, sistemista di e-Lios, ed il Professor Alberto Polzonetti, presidente dell’azienda e fondatore della cultura dell’informatica di Camerino anche grazie ai suoi anni come professore nella facoltà di informatica di UNICAM.

I temi del workshop dell’anno 2019 vertono principalmente sulle reti programmabili, sulle evoluzioni in corso sul progetto GÉANT (una rete ultra veloce europea dedicata principalmente all’istruzione e alla ricerca), ma anche su temi più applicativi come Cloud, applicazioni, microservizi e sicurezza.

Per l’azienda e-Lios questo workshop è un momento per immagazzinare nuove informazioni e consolidare le conoscenze già acquisite, per poi poterle sfoderare nei propri progetti ad alto contenuto innovativo.

Categories: NewsUniversità

Related Posts

News

HD3FLAB – Human digital flexible factory of the future laboratory (I LABS)

Progetto finanziato dal bando POR MARCHE FESR 2014-2020 – Asse 1 – OS 2 – Azione 2.1 – “Sostegno allo sviluppo di piattaforme tecnologiche di ricerca collaborativa, sviluppo ed innovazione negli ambiti della specializzazione intelligente: Read more...

Industria 4.0

Supply chain, la gestione della catena di distribuzione

Supply Chain Managment la gestione della catena di distribuzione nasce allo scopo di di ottimizzare la supply chain. Resta da capire cosa sia con esattezza la supply chain ;), ti informo già da subito che Read more...

News

E-Lios per le PA marchigiane

In collaborazione con Halley, e-Lios si è dedicato alla realizzazione e supporto dei software per favorire la digitalizzazione nel contesto delle Pubbliche Amministrazioni presenti nel territorio marchigiano. Il progetto, finalizzato a favorire lo sviluppo di Read more...